Chiedere la concessione di un immobile comunale

Chiedere la concessione di un immobile comunale

L’utilizzo delle sale comunali è destinato, oltre che per iniziative e manifestazioni istituzionali o patrocinate dall’Amministrazione comunale, a soggetti vari, gruppi, enti e associazioni che facciano richiesta, anche al fine di promuovere la più ampia partecipazione dei cittadini alla vita democratica, realizzando occasioni che favoriscano la comunicazione tra i cittadini e le istituzioni

L’utilizzo delle sale comunali è, altresì, riconosciuto per la realizzazione d'iniziative di carattere culturale, ricreativo e socio-assistenziale a favore della popolazione, nonché per attività di tipo politico e sindacale. L’uso dovrà comunque essere compatibile con le caratteristiche e gli arredi delle sale.

Le sale comunali sono beni posti a servizio della comunità e degli organismi operanti sul territorio e, come tali, possono essere utilizzate da chiunque ne faccia richiesta per tenervi riunioni, assemblee, dibattiti, tavole rotonde e simili.

Le sale disponibili sono le seguenti:

  • le stanze della struttura “ex Cervini” di via Piemonte, n. 84,  frazione di San Vito al Mantico
  • le stanze della struttura “ex Danese” di via San Valentino, n. 36
  • l’aula magna presso la scuola “Beni Montresor”
  • la sala riunioni presso la Palestra “Citella”
  • la sala civica “Elio Bonizzato” presso la biblioteca comunale
  • Villa Spinola.

Per ogni sala o spazio occorre rispettare la relativa capienza massima ammessa e le disposizioni in materia di sicurezza inserite nel provvedimento che ne autorizza l’utilizzo.

La richiesta deve pervenire:

  • per le richieste occasionali di utilizzo che non superi l’arco temporale di 15 giornate continuative: almeno 15 giorni prima della data d'inizio utilizzo
  • per le richieste continuative di utilizzo per un arco temporale non superiore a due anni: almeno 30 giorni prima della data d'inizio utilizzo
  • per l’uso di Villa Spinola: almeno 60 giorni prima della data d'inizio utilizzo.

Il Comune non è responsabile per le domande che, pervenute fuori dai termini, non ricevano tempestivamente l’autorizzazione necessaria.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Cultura e tempo libero
Sezioni: Patrimonio
Ultimo aggiornamento: 11/11/2020 10:39.07