Risiedere in un alloggio ERP

Risiedere in un alloggio ERP

I Comuni, sulla base della rilevazione del fabbisogno abitativo, indicono annualmente il bando per l’assegnazione degli alloggi.

La domanda, redatta su apposito modello approvato dalla Giunta regionale, è presentata mediante utilizzo della procedura informatica prevista dalla Legge Regionale 03/11/2017, n. 39, art. 24, comma 6.

Requisiti soggettivi

I Comuni, sulla base della rilevazione del fabbisogno abitativo, indicono annualmente il bando per l’assegnazione degli alloggi.

La domanda, redatta su apposito modello approvato dalla Giunta regionale, è presentata mediante utilizzo della procedura informatica prevista dalla Legge Regionale 03/11/2017, n. 39, art. 24, comma 6.

Requisiti soggettivi

La partecipazione al bando di concorso per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica è consentita per un unico ambito territoriale a:

  • i cittadini italiani
  • i cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia e loro familiari
  • i titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
  • i titolari dello status di rifugiato e dello status di protezione sussidiaria
  • gli stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno, almeno biennale, e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo.

I richiedenti devono, inoltre, essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza anagrafica in Veneto da almeno cinque anni, anche non consecutivi e calcolati negli ultimi dieci anni, fermo restando che il richiedente deve essere, comunque, residente nel Veneto alla data di scadenza del bando
  • non essere stati condannati nei precedenti cinque anni per il reato di invasione di terreni o edifici, come da Codice Penale
  • non essere titolari di diritti di proprietà, di usufrutto, di uso e di abitazione su immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati nel territorio nazionale o all’estero
  • non essere stati assegnatari in proprietà, immediata o futura, di un alloggio realizzato con contributi pubblici, o non aver avuto precedenti finanziamenti pubblici di edilizia agevolata, in qualunque forma concessi, salvo che l’alloggio sia inutilizzabile o distrutto non per colpa dell’assegnatario
  • situazione economica del nucleo familiare, rappresentata dall’ISEE-ERP del valore non superiore a € 20.210,00 €. Per calcolare il proprio ISEE-ERP è possibile utilizzare il simulatore del Portale ERP - Regione del Veneto. Per il calcolo dell'ISEE-ERP è richiesto il possesso di attestazione ISEE in corso di validità dei componenti del nucleo che intendono presentare la domanda
  • non aver ceduto o sublocato, in tutto o in parte, fuori dei casi previsti dalla legge, l’alloggio di edilizia residenziale pubblica assegnato.

Modalità per la presentazione delle domande di assegnazione anno 2021

Per fare la domanda è necessario produrre i documenti indicati nell’elenco pubblicato in fondo alla presente pagina e al seguente link

La domanda, redatta su apposito modello, approvato con D.G.R. n. 1173 del 07/08/2018, sarà presentata dal richiedente presso l’Ater di Verona con sede in Piazza Pozza n. 1/C PREVIO APPUNTAMENTO da fissare telefonicamente con l’ufficio Servizi Sociali del Comune di Bussolengo ai numeri tel. 045/6769906-045/6769909-045/6769992 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 martedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

Termine per la presentazione delle domande.

Le domande dovranno essere presentate dal 15/02 al 31/03/2021 entro le h. 12,00.

Nei trenta giorni successivi alla pubblicazione della graduatoria, gli interessati possono presentare eventuale ricorso alla Commissione Alloggi di cui all’articolo 33 della legge regionale 3 novembre 2017, n. 39, presso l’ATER nella quale è istituita.

Allegati:

Elenco documenti richiesti

Modello autocertificazioni

Estratto bando

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Casa Famiglia
Ultimo aggiornamento: 17/02/2021 09:54.59