Gestione dei Rifiuti Solidi Urbani

Gestione dei Rifiuti Solidi Urbani

Numero Verde Raccolta Rifiuti

Per eventuali segnalazioni e/o reclami per la raccolta rifiuti urbani è a disposizione il numero verde 800125850 nei seguenti orari: dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.00 dal lunedì al sabato. Nelle restanti ore è attiva la segreteria telefonica.

Numero Verde Ritiro Rifiuti Ingombranti a domicilio (massimo 4 pezzi)

E' in funzione un servizio gratuito di ritiro rifiuti ingombranti a domicilio. Per prenotare il servizio chiamare il numero verde 800734989, oppure mandare una mail a ingombranti@serit.info

Vuoi scaricare il calendario di raccolta rifiuti porta a porta 2022 in formato pdf?

Calendario rifiuti zona A

Calendario rifiuti zona B

Calendario rifiuti Grandi Utenze

Per chi desidera avere il calendario raccolta rifiuti sul cellulare, è disponibile la app gratuita Serit

Approfondimenti

Normativa

La gestione dei rifiuti solidi urbani (RSU) è disciplinata dal Decreto Legge n° 152 del 3.4.2006 (conosciuto come Testo Unico Ambientale). Questo Decreto Legge classifica i rifiuti in due distinti modi a seconda dell'origine e della pericolosità, abbandonando il vecchio concetto di rifiuto tossico e nocivo.
I rifiuti possono essere urbani o speciali a seconda del luogo di produzione, e pericolosi o non pericolosi a seconda del grado di nocività per l'ambiente e per l'uomo.

Sono rifiuti urbani:

  • i rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso di civile abitazione;
  • i rifiuti non pericolosi provenienti da locali e luoghi adibiti ad usi diversi ma assimilabili ai rifiuti domestici per qualita e quantità (es. provenienti da bar, ristorazione, piccole realtà commerciali);
  • i rifiuti provenienti dallo spazzamento di strade;
  • i rifiuti provenienti da aree verdi quali parchi, giardini, ecc.;


Tutti gli altri rifiuti sono considerati speciali.

E' importante considerare che non tutti i rifiuti domestici sono non pericolosi. Ad esempio i tubi neon e le pile esausti ed i medicinali scaduti sono rifiuti classificabili come pericolosi e pertanto vanno conferiti negli appositi contenitori predisposti sul territorio.

I rifiuti pericolosi non vanno assolutamente conferiti con il rifiuto secco/umido o assieme ai materiali riciclabili.

Gestione R.S.U. accesso al servizio

Quando una famiglia o un'azienda vengono a risiedere nel territorio comunale di Bussolengo, sono tenuti a recarsi presso l'Ufficio Tributi per effettuare la denuncia di occupazione dei locali.
Solo dopo aver adempiuto a tale formalità si avrà diritto ad usufruire del servizio di igiene ambientale quale lo spazzamento delle strade, la raccolta dei rifiuti urbani a domicilio, l'accesso all'Ecocentro.
Dopo la presentazione della denuncia ci si dovrà recare presso il centralino, sito in piazza Nuova 14 - Piano terra - per la consegna del kit di avvio per la raccolta differenziata porta a porta (istruzioni, biopatumiera e sacchetti).

Modalità di raccolta dei materiali riciclabili

CARTA e CARTONE

SI

Giornali, riviste, libri, quaderni, fotocopie e fogli vari, cartoni piegati, imballaggi e scatole di cartone, tetrapack (contenitori per succhi di frutta e latte) .

NO

Nylon, sacchetti, cellophane, carta o copertine plastificate.

Predisporre il materiale fronte strada la sera prima del giorno di raccolta indicato sul calendario. In alternativa portare il materiale alla piattaforma ecologica. Il materiale deve essere conferito con le seguenti modalità:

    legato con nastro da pacchi
    in scatole di cartone
    in sacchi di carta
 

VETRO

SI

Bottiglie, vasetti, bicchieri in vetro.

NO

Oggetti che non entrano nella campana (lastre, damigiane), oggetti in ceramica, porcellana e terracotta, lampadine e lampade neon.

Inserire il materiale nelle CAMPANE VERDI.
 

PLASTICA E LATTINE

  • Bottiglie in plastica di acqua minerale, bibite, succhi e latte;
  • Piatti e bicchieri in plastica;
  • Lattine in alluminio;
  • Lattine e scatolette in banda stagnata;
  • Contenitori in metallo (es. per il tonno, pelati, ecc.);
  • Flaconi dispensatori di sciroppi, creme, salse, yogurt;
  • Confezioni rigide e flessibili per alimenti in genere ( es. confezioni per pasta, formaggi frutta e verdura);
  • Buste e sacchetti per alimenti, film e pellicole (tipo domopack), sacchi;
  • Vaschette porta uova;
  • Vaschette di plastica o polistirolo per alimenti, carne e pesce;
  • Vaschette o barattoli per gelati, yogurt, creme di formaggio, dessert;
  • Reti per frutta e verdura;
  • Barattoli per alimenti in polvere;
  • Contenitori vari per alimenti per animali;
  • Cassette per prodotti ortofrutticoli e alimentari in genere;
  • Flaconi per detersivi, saponi, prodotti per l’igiene della casa, della persona, cosmetici, acqua distillata;
  • Blister e contenitori rigidi con formato a sagoma (plastica con cui sono confezionate le pile, i giocattoli);
  • Scatole e buste per il confezionamento di capi d’abbigliamento (calze, biancheria intima, camicie, ecc.);
  • Gusci e barre in polistirolo espanso;
  • Vasi per vivaisti.

Inserire il materiale pulito e privo di sostanze putrescibili in sacchetti semitrasparenti.
Predisporre il materiale fronte strada la sera prima del giorno di raccolta indicato sul calendario.

 

UMIDO ORGANICO

SI

Scarti di cucina e avanzi di cucina, alimenti avariati, gusci d’uovo, scarti di verdura e frutta, fondi di caffè e filtri di the, fiori recisi e piante da appartamento, pane vecchio, salviette di carta unte, ceneri spente di caminetti, lettiere per animali, ossa.

NO

Materiali secchi, riciclabili, pericolosi, stracci bagnati, pannolini e assorbenti.

Predisporre il materiale nel bidone antirandagismo utilizzando il sacchetto in mater-bi. Predisporre il materiale fronte strada la sera prima del giorno di raccolta indicato sul calendario.


VERDE E RAMAGLIE

Sfalci d’erba, fiori recisi, piante senza pane di terra, ramaglie, potature di alberi e siepi, residui vegetali da pulizia dell’orto, verranno smaltiti secondo quanto previsto qui.

Rifiuti Urbani Pericolosi (RUP)

Con la sigla "RUP" vengono indicati i rifiuti prodotti dalle utenze civili che sono classificati come pericolosi.
Rientrano in questa categoria:

  • i medicinali scaduti;
  • le pile esauste;
  • le lampade al neon;
  • i barattoli di vernice o colori per muri;
  • le bombolette aerosol;
  • i tonner e le cartucce per stampanti;
  • l'olio esausto per automezzi.

I medicinali scaduti e le pile esauste devono essere inseriti negli appositi contenitori stradali dislocati sul territorio.
I rimanenti rifiuti vanno conferiti esclusivamente presso l'Ecocentro, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.

Modalità di raccolta dei materiali non riciclabili

SECCO NON RICICLABILE

E' considerato rifiuto secco non riciclabile:

  • Rifiuti sanitari (siringhe, ecc.);
  • Giocattoli;
  • Custodie per CD, musicassette, videocassette;
  • Posate in plastica;
  • Tubi e canne per l'irrigazione;
  • Articoli per l'edilizia, barattoli e sacchetti per colle, vernici o solventi;
  • Grucce appendiabiti, borse, zainetti, posacenere, portamatite, cartelle portadocumenti;
  • Componentistica ed accessori per auto;
  • Imballaggi con evidenti residui del contenuto (rifiuto pericoloso, non pericoloso o putrescibile).
  • Gomma e polistirolo;
  • Stracci sporchi;
  • Scarpe vecchie;
  • Pannolini e assorbenti;
  • Cosmetici e tubetti di dentifricio;
  • Lampadine e cocci in ceramica.

Il rifiuto secco va inserito nei sacchetti bianchi trasparenti e posizionato sul suolo pubblico la sera prima del giorno di raccolta indicato sul calendario.
Per i pannolini e pannoloni di bambini ed anziani/incontinenti, è previsto un servizio dedicato da effettuarsi tramite i sacchetti rossi.
Il sacchetto rosso, contenente esclusivamente pannolini e pannoloni, sarà raccolto anche nei giorni di raccolta del rifiuto umido.

Servizio di raccolta a domicilio del verde
L'Ecocentro

Che cos'è l'Ecocentro?
L'Ecocentro è un'area attrezzata per la raccolta ed il deposito temporaneo di rifiuti urbani e assimilabili provenienti da utenze domestiche e non domestiche.

Perchè esiste l'Ecocentro?
L'Ecocentro è un servizio che fin dalla sua nascita ha riscosso enorme successo fra la popolazione essendo un punto di riferimento per tutte le esigenze in materia di smaltimento di rifiuti.
Se, ad esempio, un utente ha bisogni di disfarsi di alcune damigiane di vetro che, ovviamente, non possono entrare nelle campane per la raccolta del vetro poste sul territorio, potrà recarsi presso l'Ecocentro dove sono disponibili dei contenitori adatti allo scopo.
Presso l'Ecocentro si possono conferire i rifiuti pericolosi quali ad esempio i tubi al neon, le bombolette aerosol, i barattoli di vernici e solventi, i tonner e le cartucce per le stampanti ecc.
Questi tipi di rifiuto, a causa della loro piccola quantità di produzione, non possono essere raccolti mediante contenitori stradali, ma d'altra parte non devono essere in alcun modo mescolati assieme ai normali rifiuti domestici. Ecco quindi l'utilità di disporre dell'Ecocentro presso il quale possono essere smaltiti in totale sicurezza.

Dove si trova l'Ecocentro?
L'Ecocentro è situato nella Zona Industriale di Bussolengo in via Caduti sul Lavoro.

Chi può servirsi dell'Ecocentro?
Possono accedere all'Ecocentro tutti i cittadini residenti di Bussolengo provvisti dell'Ecotessera. Possono accedere, inoltre, le utenze non domestiche purchè in possesso dell'autorizzazione comunale.

A quali norme ci si deve attenere all'interno dell'Ecocentro?
L'Ecocentro è un luogo pubblico che deve essere mantenuto pulito ed in ordine.
I materiali dovranno essere posti nei contenitori indicati attenendosi alle indicazioni impartite dal personale.

Quali sono gli orari di apertura dell'Ecocentro?
L'Ecocentro è aperto nei seguenti orari:

ORARIO ESTIVO (dal 1 aprile al 30 settembre)

Lunedì, martedi, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 8:30 alle ore 11:45 e dalle ore 15:00 alle ore 18:15

Giovedì solo mattina dalle 8:30 alle 11:45

ORARIO INVERNALE (dal 1 ottobre al 31 marzo)

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 8:30 alle ore 11:45 e dalle ore 13:30 alle ore 16:45

Giovedì solo mattina dalle 8:30 alle 11:45

Servizio di raccolta a domicilio dei beni ingombranti

Si intendono quali beni ingombranti:

  • poltrone, materassi, reti per letti, mobili;
  • lastre di vetro e specchi;
  • damigiane e grosse taniche;
  • elettrodomestici;
  • altri materiali voluminosi.


In conseguenza dell'elevato volume, questo tipo di rifiuto non può essere conferito nell'ordinario metodo di raccolta ma deve essere portato direttamente presso l'Ecocentro.
In considerazione delle difficoltà di trasporto che l'utente può incontrare, il Comune ha previsto un servizio di ritiro gratuito a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Per usufruire di tale servizio è necessario telefonare al NUMERO VERDE 800734989 collegato con una segreteria telefonica alla quale si devono lasciare le proprie generalità ed un recapito telefonico.
Il servizio di raccolta viene svolto una volta al mese. Qualche giorno prima del passaggio si viene contattati dalla ditta per concordare le modalità di ritiro.

Il compostaggio domestico

La pratica del compostaggio permette la trasformazione del rifiuto umido e del verde in terriccio da giardino ricco di elementi nutritivi.
Il Comune riconosce ai cittadini che si dedicano a questa pratica uno sconto sulla tariffa rifiuti in quanto parte dei rifiuti vengono autonomamente smaltiti dal cittadino.

Per conoscere le modalità necessarie ad ottenere tale sconto cliccare qui.

Il Regolamento Comunale prevede che il compostaggio sia effettuato esclusivamente tramite compostiera mentre la pratica del compostaggio a cumulo è consentita solo nel caso sia associato ad un'azienda agricola o allevamento.

In ogni caso la pratica del compostaggio deve essere svolta in modo da limitare l'emissione di odori ed il proliferare di insetti molesti.

In Comune di Bussolengo…

Ultime Notizie, News, Novità:

E' consigliabile informarsi presso l’ufficio Ecologia sulla disponibilità di ricevimento dei rifiuti ingombranti prima di recarsi all'ecocentro, scrivendo al seguente indirizzo e-mail ecologia@comune.bussolengo.vr.it , specificando la tipologia di materiale che si vorrebbe conferire. Verrà rilasciata autorizzazione dopo verifica disponibilità.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Ambiente
Ultimo aggiornamento: 04/05/2022 08:38.05