Informazioni Ambientali

Approfondimenti

Inquinamento acustico

L'Amministrazione Comunale di Bussolengo ha approvato il Piano di zonizzazione acustica e contestualmente anche il relativo Regolamento.
Quest'ultimo disciplina, in base alla vigente normativa regionale in materia, le attività rumorose. A titolo esemplificativo, riportiamo alcune delle disposizioni in esso contenute:

Art. 4 Orari
L'attivazione di macchine rumorose e l'esecuzione di lavori rumorosi in cantieri edili od assimilabili in prossimità o all'interno delle zone abitate, qualora possano determinare il superamento dei livelli di zona è consentita, nei seguenti periodi:
a) nei giorni feriali, escluso il sabato pomeriggio, dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,30 alle ore 19,00 durante la vigenza dell'ora solare;
b) nei giorni feriali, escluso il sabato pomeriggio, dalle ore 7,30 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00 durante la vigenza dell'ora legale.

Art. 21 Macchine da giardino
L'uso di macchine da giardino e impianti rumorosi per l'esecuzione di lavori di giardinaggio è consentito, nelle zone in cui l'uso stesso possa determinare disturbo al vicinato, nei seguenti periodi:
a) nei giorni feriali, escluso il sabato, dalle ore 8,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 19,00;
b) nei giorni festivi ed il sabato, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore16,00 alle ore 19.
Le macchine sopra menzionate devono essere tali da ridurre l'inquinamento acustico nelle aree adiacenti ai più bassi livelli consentiti dalla tecnica corrente, ovvero conformi alle direttive CEE recepite dalla normativa nazionale.
Non vi sono limitazioni all'uso di tali macchine nei luoghi isolati, in cui non può essere generato disturbo al vicinato.

 

Qui sotto è possibile scaricare il regolamento comunale vigente e le mappe di zonizazione acustica del territorio

Regolamento Comunale Acustica anno 2001

Classificazione acustica 2 sud

Classificazione acustica 1 nord

Inquinamento luminoso

La Regione Veneto ha approvato con Legge n. 22 del 27 giugno 1997 una norma riguardante l'inquinamento luminoso.
Per inquinamento luminoso s'intende ogni forma di irradiazione di luce artificiale rivolta direttamente o indirettamente verso la volta celeste che impedisca o limiti l'osservazione di corpi celesti ad osservatori astronimici.
In questa ottica è stata emessa l'ordinanza del Sindaco n. 36 del 26 settembre 2002 che vieta l'installazione di nuove sorgenti luminose quali i fari rotanti direzionali ovvero, nel caso siano stati precedentemente installati ne dispone il divieto di accensione.
E' vietata anche l'installazione o l'accensione, se già installate, di tutte le sorgenti luminose che producono qualsiasi emissione verso l'alto.
Le sorgenti luminose che irradiano luce verso la volta celeste devono essere sostituite o, in alternativa, opportunamente schermate.

Inquinamento atmosferico

MISURE DI LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PIU' INQUINANTI

Divieto di circolazione, con finalità preventive e di contenimento degli episodi acuti di inquinamento atmosferico, in particolare quello da polveri sottili (PM10), nel periodo compreso tra il 04 ottobre 2021 e il 30 aprile 2022, dal lunedì al venerdì, escluse le giornate festive infrasettimanali, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 - Per maggiori e dettagliate informazioni consultare l'ordinanza sindacale n. 22/2021

Ordinanza sindacale n. 22 del 01/10/2021

Non possono circolare:

  • veicoli alimentati a benzina categorie M e omologati EURO 0, EURO 1;
  • veicoli alimentati a benzina categoria N, omologati EURO 0, EURO 1;
  • veicoli alimentati a diesel categoria M, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3;
  • veicoli alimentati a diesel categoria N, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3
  • ciclomotori e motocicli categoria L omologati EURO 0;
  • Dal giorno successivo a quello di cessazione dello stato di emergenza per il contagio da COVID-19, proclamato ai sensi dell’art. 24 comma 3 del d.lgs. 1/2018, il blocco della circolazione sarà esteso anche ai veicoli alimentati a diesel categoria M e categoria N Euro 4.

Ulteriori misure emergenziali: Al raggiungimento dei livelli allerta 1 arancio e 2 rosso non possono circolare per tutti i giorni della settimana, inclusi sabato, domenica e giornate festive infrasettimanali, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, le seguenti categorie di veicoli:

Livello di allerta 1 – arancio - Mezzi destinatari del divieto

  • veicoli alimentati a benzina categorie M e omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2;
  • veicoli alimentati a benzina categoria N, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2;
  • veicoli alimentati a diesel categoria M, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3, EURO 4, EURO 5;
  • veicoli alimentati a diesel categoria N, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3, EURO 4;
  • ciclomotori e motocicli categoria L omologati EURO 0, EURO 1;

Livello di allerta 2 - rosso Mezzi destinatari del divieto

  • veicoli alimentati a benzina categorie M e omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2;
  • veicoli alimentati a benzina categoria N, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2;
  • veicoli alimentati a diesel categoria M, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3, EURO 4, EURO 5;
  • veicoli alimentati a diesel categoria N, omologati EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3, EURO 4;
  • ciclomotori e motocicli alimentati a diesel o benzina categoria L omologati EURO 0, EURO 1;
  • limitatamente al periodo dalle ore 8.30 alle ore 12.30, veicoli alimentati a gasolio categoria N, omologati EURO 5;

Si ricorda che potranno sempre circolare tutti i veicoli bifuel, ossia con impianti gpl o metano, alimentati sia a benzina che a diesel; le auto a metano, gpl, elettriche, ibride e quelle a benzina sopra euro 2; anche per il car-pooling, ossia 3 persone a bordo per le macchine più grandi e 2 per le biposto, non ci saranno limitazioni. Inoltre, sono esentati dal blocco i veicoli con potenza minore o uguale a 80 kw (110 cv) condotti dai proprietari se hanno più di 70 anni o un Isee inferiore a 16.631,71 euro.

Si consiglia la consultazione dei bollettini ARPAV sulla qualità dell'aria per verificare gli eventuali raggiungimenti dei livelli di allerta 1 (arancio) - 2 (rosso)

qui sotto il link dove viene pubblicato il bollettino di ARPAV con la situazione aggiornata:

ARPAV Bollettino allerta PM10

 

MISURE DI LIMITAZIONE ESERCIZIO IMPIANTI TERMICI E COMBUSTIONI ALL'APERTO

Misure di limitazione dell'esercizio degli impianti termici, compresi quelli alimentati a biomassa legnosa, nonché divieto di combustioni all’aperto e fuochi d'artificio ai fini del contenimento dell’inquinamento atmosferico, nel periodo dal 4 ottobre 2021 al 30 aprile 2022

Per maggiori informazioni consultare l'ordinanza sindacale n. 21 del 01/10/2021

Ordinanza sindacale n. 21 del 01/10/2021

 

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA BIOMASSE O BIOGAS DI POTENZA TERMICA NOMINALE INFERIORE A 1 MW - COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE

Al fine del legittimo esercizio, gli impianti in oggetto risultano soggetti, oltre che agli eventuali provvedimenti di competenza comunale di cui al DPR 380/01 e d.lgs 28/11, alle disposizioni di cui al d.lgs 152/06 (Testo Unico Ambientale) e sono pertanto tenuti:
- a trasmettere agli enti competenti una preventiva comunicazione ai sensi dell’art. 272, comma 1, del D.lgs 152/06), prevista per le attività in deroga, ad inquinamento scarsamente rilevante;
- al rispetto dei limiti di emissione stabiliti dal TUA, in base al combustibile impiegato;
- ad autocontrolli annuali ai fini della verifica del rispetto dei limiti di emissione.

La comunicazione dovrà essere fatta sulla base del modello allegato:

Modello di Comunicazione ai sensi dell’art. 272, comma 1, del d.lgs 152/06, per impianti di combustione alimentati a biomasse o biogas.

 

 

Acque potabili

Le analisi delle acque potabili sono pubblicate nella sezione Amministrazione Trasparente, sottosezione Informazioni Ambientali del sito web comunale.

Informazioni ambientali

Lotta alle zanzare

Ordinanza sindacale giugno 2019

PROVVEDIMENTI PER LA PREVENZIONE ED IL CONTROLLO DELLE MALATTIE TRASMESSE DA INSETTI VETTORI ED IN PARTICOLARE DALLE ZANZARE TIGRE E CULEX NEL TERRITORIO COMUNALE DI BUSSOLENGO

Ordinanza_sindaco_10_del_25-06-2019

Calendario disinfestazioni 2022

Lotta alla processionaria

Pagina web della Regione sulle lotte obbligatorie

Lotte obbligatorie per legge

Ordinanza_sindaco_05_del_02-04-2019

Regolamento prodotti fitosanitari

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Ambiente
Ultimo aggiornamento: 08/04/2022 13:28.18